Telefonare e navigare negli USA con la SIM americana

Se avete prenotato il vostro viaggio negli Stati Uniti scommetto che sarete assillati da molte domande. Una di queste potrebbe essere: “come telefonare e navigare negli Usa? Anche io prima di partire me lo sono chiesta e visitando diversi siti mi sono fatta un’idea di quale fosse la cosa migliore. Ci sono due opzioni per telefonare e navigare negli Usa: utilizzare il roaming del proprio gestore telefonico o comprare una sim americana

Telefonare e navigare negli Usa: utilizzare il roaming del proprio gestore telefonico

Qualunque gestore telefonico, che abbiate Vodafone, Wind o Tim, permette l’attivazione di pacchetti “Travel” da utilizzare in viaggio, compreso navigare negli Usa. Questi pacchetti però sono perfetti per i viaggi extra-europei in quanto per i viaggi in Europa non esiste più il roaming e si può telefonare e navigare come in Italia. Per gli Stati Uniti il discorso è, ovviamente, diverso. Se volete telefonare e navigare negli Usa avrete bisogno di attivare una delle offerte proposte dal vostro operatore o, come già detto, acquistare una sim americana in loco. 

Per attivare una delle offerte disponibili in base al vostro operatore vi consiglio di collegarvi al sito web del gestore e cercare tra le offerte quella che più si addice al vostro viaggio. Spesso i pacchetti “travel” si differenziano, sia per il prezzo sia per ciò che includono, in base alla durata dell’offerta e l’offerta scelta dipende dalla durata del vostro viaggio. 

Scegliendo uno dei pacchetti disponibili avrete a disposizione dati internet (scegliete il piano con almeno 1GB, soprattutto se usate molto internet in viaggio) e pagherete al momento dell’attivazione. Vi consiglio di leggere con attenzione cosa è incluso nell’offerta che desiderate attivare e segnatevi i codici di attivazione/disattivazione e il numero da chiamare in caso di problemi con la linea. 

Telefonare e navigare negli Usa: acquistare una sim americana 

Altra opzione, sicuramente la migliore, è l’acquisto di una sim americana che vi permetterà di telefonare e navigare negli Usa senza alcun problema. Sono stata a New York e posso assicurarvi che, nonostante i numerosi hotspot locali quasi ovunque in città, avere una connessione è fondamentale. Gli hotspot non vi assicurano una connessione continua, anzi. Non vorrete restare senza connessione proprio nel momento in cui state consultando una mappa, giusto? Oppure mentre cercate online informazioni riguardo una attrazione o un locale. 

Acquistare una sim americana vi permetterà di avere una connessione sicuramente veloce e costante e se siete social di postare contenuti in tempo reale senza dover attendere una connessione wifi. 

Dove acquistare una sim americana

Acquistare una sim americana è davvero semplice. Se preferite partire già organizzati potete acquistarne una su Amazon prima della partenza (vi consiglio di muovervi con un largo anticipo), altrimenti potete acquistarne una al vostro arrivo. Dove? Direttamente in uno dei negozi preposti presenti in ogni grande città. Per l’acquisto vi verrà richiesto il passaporto e un indirizzo negli Usa, che può essere quello dell’hotel in cui alloggiate. Due sono i gestori principali: AT&T e T-Mobile. Tra i due quello migliore è sicuramente AT&T.

AT&T: le offerte disponibili

Se volete telefonare e navigare negli Usa senza problemi AT&T è il gestore che fa per voi. Ha campo quasi ovunque e funziona molto bene. La connessione è veloce e vi sono diversi pacchetti disponibili:

  • 35 $ per 1 mese con 1GB di dati internet;
  • 50 $ per 1 mese con 8GB e chiamate e sms verso Usa e Messico;
  • 65 $ per 1 mese con dati internet illimitati e chiamate e sms verso Usa e Messico;
  • 85 $ per 1 mese con dati internet illimitati, 10GB di connessione con hotspot AT&T negli Usa e chiamate e sms verso Usa e Messico.

Come potete notare chiamate ed sms sono validi soltanto se effettuati verso gli Stati Uniti e il Messico. Ma se avete una connessione internet potete tranquillamente chiamare in maniera gratuita utilizzando i social come Whatsapp o Messenger. Importante, ai prezzi va aggiunta la tassa della città/dello stato in cui acquistate la sim americana

Tutte le sim acquistate sono compatibili con qualsiasi cellulare in quanto vendute nelle tre taglie: nano, micro e standard. Se non sapete come cambiarla e attivarla tranquilli. Lasciate fare all’addetto del negozio che vi cambierà la scheda consegnandovi quella italiana. Dovrete solo inserire il vostro pin (se ne avete uno) e la scheda sarà attiva con il numero americano.

Come telefonare in Italia

Se avete bisogno di effettuare una chiamata in Italia a qualcuno che non ha a disposizione i social attraverso i quali parlare gratuitamente vi basterà digitare 011 + 39 (il prefisso italiano) e digitare il numero che desiderate chiamare. Il numero 011 è utilizzato quando dovete effettuare chiamate verso l’estero da un hotel o una cabina telefonica. Ovviamente effettuare telefonate in Italia dagli Usa può essere abbastanza costoso. Un consiglio? Informatevi prima sulle tariffe! 

LinkNYC: i chioschi per una connessione ultra veloce e gratuita

Essendo stata a New York ho potuto notare come in città vi siano molti chioschi chiamati LinkNYC. Di cosa si tratta? Questi chioschi permettono un collegamento wifi veloce tramite hotspot, permettono di consultare mappe, ricaricare tramite il cavo usb il vostro smartphone o chiamare i numeri di emergenza. Per utilizzare la connessione occorre collegarsi alla linea “LinkNYC Free Wi-Fi” ed inserire la vostra email. Potrete così connettervi e navigare gratuitamente.

La mia opinione? Se volete telefonare e navigare negli Usa senza alcun problema vi conviene affidarvi alla sim americana. Il prezzo può sembrare alto ma vi consentirà una connessione veloce e soprattutto continua, così non avrete bisogno di fermarvi mentre siete in giro alla ricerca di una connessione wi-fi. Che ne dite?

Spero che il mio articolo su come telefonare e navigare negli Usa possa esservi utile. Per qualsiasi domanda o necessità potete lasciare un commento e sarò felice di aiutarvi. Nel frattempo vi invito a seguire le mie pagine Facebook, Instagram e Pinterest per non perdervi le prossime avventure! 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: 

Comments

  1. Ny è stato uno dei viaggi che più mi ha emozionato e infatti sono poi tornata più volte e sempre mi sono affidata ad una sim locale come del resto faccio ovunque!

    1. Spesso capita di attivare offerta sul proprio operatore che sono meno convenienti rispetto all’acquisto di una sim locale. Se ti fermi un paio di settimane pensaci 😉

  2. Quando sono stata a NewYork ho utilizzato molto i LinkNYC, sono davvero una salvezza a volte, perchè magari devi consultare mappe o internet per qualche informazione.
    Non ho preso, invece, la sim americana, ma per la prossima volta che vado penso che sarà la scelta giusta da fare, prendendo quella con i minuti di chiamate inclusi. Per il mio prossimo viaggio che farò negli USA voglio fare un on the road, quindi preferisco avere anche minuti di chiamate a disposizione per contattare hotel in caso di bisogno.

    1. Ciao Martina 🙂 Sicuramente farei anche io come te. Il viaggio on the road negli Usa resta un sogno e quando lo farò opterò per la sim americana

  3. Fatto anche noi. Partite per i parchi WEST abbiamo preso una SIM americana. Ci siamo trovate bene, anche se in alcuni punti prendeva TIM e non prendeva la sim americana. Consiglio sempre a tutti di prendersi una sim locale, non si sa mai

    1. Verissimo Moira, almeno si va sul “sicuro”. Credo che ci siano punti più “isolati” dove neanche la sim americana prende, ma meglio quella di niente

Lascia un commento