Ajuy Fuerteventura: cosa vedere, la spiaggia nera, le grotte

Se state pianificando un viaggio sull’isola di Fuerteventura ricordate di inserire nell’itinerario una visita alla famosa località di Ajuy.

Ajuy è un piccolo paese di pescatori situato sulla costa sud-ovest dell’isola di Fuerteventura  ed è conosciuto principalmente per due attrazioni. In questo articolo vi spiego cosa vedere ad Ajuy.

Spiaggia nera

Ajuy cosa vedere: la spiaggia nera più famosa di Fuerteventura 

Considerata una delle spiagge più belle di Fuerteventura, la spiaggia nera di Ajuy è unica. La sabbia nera, le onde del mare che la accarezzano, le scogliere che cadono a picco nell’oceano rendono questa spiaggia uno spettacolo della natura. Attenzione però! Non è consigliato fare il bagno a causa delle forti correnti che caratterizzano la zona. La spiaggia inoltre non è attrezzata.

Quella di Ajuy è la spiaggia nera più famosa dell’isola di Fuerteventura. Sarà che a me piace molto la sabbia nera quindi la trovo davvero bella e consiglio di inserirla in un itinerario. Ajuy, però, è famosa anche per l’area naturale situata proprio accanto alla spiaggia.

Fuerteventura Ajuy Spiaggia Nera

Le grotte di Ajuy a Fuerteventura 

L’attrazione più sorprendente della zona è sicuramente l’area naturale protetta delle grotte di Ajuy. Queste grotte, scavate nel corso dei secoli dall’oceano nelle scogliere che si gettano a picco, sono davvero suggestive e meritano una visita. Sapete che si tratta delle rocce più antiche di Fuerteventura?

Le scogliere di Ajuy Fuerteventura

L’ingresso alle grotte è libero. Si può lasciare la macchina al parcheggio e prendere il sentiero che sale sulla destra. Seguendo il percorso scavato nella roccia in circa 20 minuti sarete alla prima grotta. Il percorso per raggiungere le grotte, a tratti a picco sul mare, è davvero piacevole e adatto a tutti. Consiglio, ovviamente, di indossare scarpe comode poiché si cammina sulla roccia.
Scogliere viste dal sentiero AjuyInterno della grotta Ajuy Fuerteventura

Come vi ho anticipato in circa 20 minuti si arriva alle grotte a cui consiglio di entrare. È una sensazione davvero bella quella di trovarsi in una grotta alta quasi quanto la scogliera stessa, mentre fuori le onde si infrangono contro gli scogli. Si può accedere anche all’interno di una seconda grotta, anche questa davvero suggestiva.

Le grotte di Ajuy regalano uno spettacolo incredibile. Ed è uno spettacolo anche la vista di cui si può godere dal sentiero. Il blu dell’oceano, le scogliere, il vento che scompiglia i capelli.

Ajuy come raggiungerla

Ajuy è situata sulla costa sud-ovest di Fuerteventura, nella provincia di Betancuria. Per raggiungerla occorre seguire le indicazioni per Pajara e da lì prendere la FV-601 e poi FV-621. Troverete comunque la segnaletica che indica la strada per le grotte.

Ajuy: consigli per la visita 

Ok, vi ho convinto a visitare Ajuy, la spiaggia nera e le grotte ma lasciate che vi dia qualche consiglio per rendere perfetta la vostra visita. Innanzitutto indossate delle scarpe comode, portate con voi cappello e occhiali da sole, acqua e pranzo al sacco se non volete mangiare al ristorante. Pranzo al sacco con vista oceano – niente male direi! E non dimenticate costume e crema solare se decidete di passare un po’ di tempo al sole in spiaggia.

Se l’articolo ti è stato utile ricordati di condividerlo sui social con i tuoi amici! E segui le mie pagine Facebook, Instagram e Pinterest per restare sempre aggiornato sulle prossime avventure! 

Potrebbe interessarti anche:

Comments

Lascia un commento