Quando andare in Thailandia – Il clima, i periodi migliori e quelli da evitare

Reading Time: 5 minutes

Quando andare in Thailandia

La Thailandia è uno tra i paesi più visitati del Sud Est Asiatico e lo è per svariati motivi. Per i suoi meravigliosi e variegati paesaggi, per il mare dalle acque cristalline, per le montagne e i villaggi del nord dove sono ancora vive le tradizioni e per il suo popolo che è tra i più cordiali al mondo. Un viaggio in Thailandia è il sogno di molti e oggi vedremo insieme quando andare in Thailandia in base alla zona e alle stagioni. 

Nell’organizzare il vostro viaggio in Thailandia avrete comunque l’imbarazzo della scelta tra la capitale, le antiche città come Ayutthaya e Sukhothai fino a raggiungere l’estremo nord di Chiang Mai e Chiang Rai. Oppure potrete scegliere di spendere il vostro tempo nel Paese dei Sorrisi su una delle tante isole del sud, del Mare delle Andamane o al confine con la Malesia. Troverete sempre una zona adatta al viaggio durante l’anno data l’estensione del paese. Quando andare in Thailandia dipende anche molto dall’itinerario che scegliete di seguire e vi spiego subito il perché. 

Quando andare in Thailandia: Il clima e le stagioni

Iniziamo subito col dire che il clima della Thailandia è di tipo tropicale monsonico. Questo tipo di clima si divide in tre stagioni distinte: una stagione secca da novembre a febbraio, una stagione umida e caldissima da marzo a metà maggio e una stagione caratterizzata da monsoni (e quindi da piogge) che va in genere da metà maggio ad ottobre. Va anche detto, però, che la grande estensione del paese non rende semplice definirne il clima, ma occorre dividerlo in zone e analizzarle singolarmente. 

La stagione secca da novembre a febbraio

Come vi ho anticipato la stagione secca, che va novembre a febbraio, è uno dei periodi in cui il paese è maggiormente visitato dai turisti. Questo con un conseguente aumento dei prezzi, ad esempio, per il volo. E vi capiterà sicuramente di trovare folla durante la visita alle attrazioni principali. Si tratta della stagione con l’umidità più bassa e la minor possibilità di piogge. 

La stagione umida da marzo a maggio

Si tratta senza dubbio della stagione più calda per organizzare un viaggio. Temperature ed umidità sono altissime. 

La stagione delle piogge da maggio a ottobre

La stagione “delle piogge” riguarda la Thailandia nel periodo che va tra metà maggio ad ottobre. Bisogna ammettere che spesso la pioggia è sopravvalutata perché si tratta di temporali che non durano quasi mai tutto il giorno e le temperature sono comunque alte. Ma molti evitano di visitare il paese durante questa stagione, per questo i prezzi possono essere molto convenienti. 

Quando andare in Thailandia: scegliere la zona migliore in base al periodo

Il nord

Il nord della Thailandia è una zona meravigliosa da visitare. È qui trovate i centri di Chiang Mai e Chiang Rai. Quindi vi consiglio fortemente di includere l’area nel vostro itinerario di viaggio. Essendo la zona lontana dal mare è colpita appena dai monsoni rispetto alle regioni affacciate sull’Oceano Indiano. Per questo motivo non presenta comunque un alto livello di precipitazioni durante la stagione delle piogge (maggio-ottobre).

Le temperature medie massime durante i mesi più caldi arrivano anche a 35°. L’umidità è sempre piuttosto alta e nella stagione più fresca (ottobre-maggio) le temperature possono scendere di molto fino ad arrivare anche a 10° circa. La stagione migliore per visitare il nord della Thailandia è, quindi, quella che va da ottobre ad aprile. In questo modo potrete godere delle tante escursioni possibili nell’area evitando il caldo asfissiante.

Quando andare in Thailandia

L’area centrale 

Quest’area comprende la zona “centrale” del paese e nell’area troviamo anche Bangkok, la capitale. In questa zona la situazione rispetto al nord è diversa perché, essendo più vicina al mare, è maggiormente colpita dai monsoni. Per questo motivo le piogge saranno maggiori nella stagione tra maggio e ottobre. Le temperature minime, grazie all’effetto mitigatore del mare, saranno sicuramente più alte rispetto al nord del paese e le massime, per la minore umidità, saranno leggermente inferiori. Il periodo migliore per visitare questa zona? Sicuramente quello che va da novembre e marzo/aprile. Nel periodo che va da maggio a ottobre potreste incontrare pioggia, ma si tratta comunque di piogge tropicali. 

Quando andare in Thailandia

L’area occidentale, Mare delle Andamane

Quest’area, che affaccia sul Mare delle Andamane e comprende molte isole tra cui Phuket, le Isole Similan, Koh Lanta, Phi Phi e Koh Lipe. Quest’area è fortemente colpita dal monsone, anche se le temperature tra estate e inverno cambiano appena e sono sempre alte. Il periodo migliore per visitare questa zona è sicuramente quello che va da novembre a marzo/aprile. La stagione delle piogge interessa i mesi da maggio a ottobre. 

Quando andare in Thailandia

La zona del golfo

La zona del golfo è quella più meridionale della Thailandia e in questo caso durante la stagione estiva può capitare si formino veri e propri  tifoni. Nel golfo funziona praticamente al contrario rispetto all’area continentale. Qui la piovosità massima si ha tra novembre e dicembre. La possibilità di piogge si ha comunque tutto l’anno perché si tratta della zona più piovosa del paese. Il periodo migliore per visitare quest’area è quello che va da maggio ad agosto se vi recate sulle isole di Koh Tao, Koh Samui e Koh Pangan. 

Scegliere quando andare in Thailandia potrebbe sembrarvi complicato ma tutto dipende dalla zona a cui siete interessati. Eccovi qualche esempio delle temperature medie in base alla zona e al periodo. 

Il mio articolo su quando andare in Thailandia ti è stato utile? Lascia un commento e condividilo sui social! 

POTREBBE INTERESSARVI ANCHE: Visto turistico per la Thailandia – Come richiederlo 

Sai che puoi seguire le mie avventure su Facebook, Instagram e Pinterest

Comments

  1. fino a pochi anni fa non avevo mai considerato la Thailandia come meta per un viaggio. Lavoro a Positano e praticamente tutta la popolazione locale va in Thailandia per l’inverno. Avevo quindi una sorta di rigetto. Ultimamente però ci sto pensando spesso e questa guida sui periodi migliori mi sarà certamente utile!

    1. Ciao Simona 🙂 Guarda, se posso darti un consiglio fossi in te visiterei il nord del paese. Spesso chi va in Thailandia fa Bangkok e le isole. Il nord è magico!

  2. Sono stata due volte in Thailandia, la prima con un classico tour Bangkok-Nord del Paese-Ko Samui a giugno e la seconda volta Krabi a Natale. Entrambe le volte questi luoghi mi hanno stregata… non escludo di ritornare per la terza volta!

    1. Io ci tornerei altre mille volte 🙂 È stato il primo viaggio da backpacker dopo aver mollato tutto. Quindi diciamo che sono particolarmente affezionata a questa terra

  3. Per anni non sono per niente stata attratta dalla Thailandia, ma da quando vivo in Australia ho ripensato l’Asia da un altro punto di vista, e ora mi interessa eccome. Il nord, anche da quello che scrivi tu, mi ispira un sacco! Prima o poi organizzerò e verrò a riguardarmi la tua tabella 🙂

  4. La Thailandia come tutte le mete orientali mi affascina molto, non so se riuscirei poi a starci più di qualche giorno essendo culture molto diverse dalla nostra, ma questi conisgli possono tornare utili si sa mai nella vita che prima o poi riesca ada andarci

    1. Ciao Silvia 🙂 Prima di partire avevo l’ansia, sai? Avevo l’ansia perchè era la mia prima volta in un paese così lontano e non sapevo proprio cosa aspettarmi. Anche io mi chiedevo ” e se poi non esisto e non riesco a starci”? Alla fine ci sono rimasta un mese e non volevo più venire via ahahah 🙂

Lascia un commento

EnglishItalian