Osservatorio Top of the Rock – Biglietti, prezzi e consigli

Reading Time: 6 minutes

Se siete diretti a New York e state organizzando il vostro viaggio non potete non inserire nell’itinerario una visita al Top of the Rock, uno degli osservatori della città da cui osservare Manhattan dall’alto. La prima volta che ho sognato New York avevo 12 anni. Ero una bambina e mi immaginavo a passeggiare nelle sue strade, all’ombra dei suoi alberi a Central Park, ad osservare la città dall’alto di uno dei suoi osservatori. Ora di anni ne ho 31 e finalmente sono riuscita a coronare il sogno di visitare questa città a dir poco pazzesca!

Ci ho messo un pò, lo so. Ma ho saputo apprezzare questo viaggio con una mentalità sicuramente diversa e forse con la mentalità giusta. Perché New York l’ho trovata proprio come me l’aspettavo e sognavo, non ha affatto deluso le mie aspettative e ho realizzato il sogno di osservarla dall’alto e perdermi di fronte a quella vista! Come anticipato nell’introduzione in questo articolo vi voglio parlare di una delle mie attrazioni preferite di New York, il Top of the Rock

Top of the Rock

Top of the Rock: cos’è?

Innanzitutto cos’è il Top of the Rock? Per chi non lo sapesse si tratta di un osservatorio situato ad un’altezza di 270 metri. È ospitato nel cosiddetto RCA Building, il grattacielo situato a Rockefeller Plaza, nel cuore del Rockefeller Center, il famoso complesso che conta ben 19 edifici commerciali realizzati dalla famiglia di banchieri Rockefeller.

Il Rockefeller Center

Gli amanti del cinema avranno capito subito di quale complesso sto parlando. Se avete visto “Mamma ho riperso l’aereo – Mi sono smarrito a New York” sapete che la scena qui girata è quella in cui Kevin riabbraccia la mamma di fronte al grande albero di Natale che ogni anno viene acceso proprio a Rockefeller Plaza. E questa piazza è sicuramente una delle attrazioni più visitate della città, soprattutto nel periodo natalizio quando è addobbata a festa e cittadini e turisti si ritrovano a pattinare ai piedi del grande grattacielo che fa da sfondo alla piazza. 

Radio City Music Hall

Tra i 19 edifici commerciali del Rockefeller Center fa parte anche, ad esempio, il famoso Radio City Music Hall, un teatro risalente agli anni ’30. All’epoca si trattava del teatro più grande al mondo. Ancora oggi può ospitare fino a 6000 spettatori e ha ospitato concerti di artisti del calibro di Celine Dion, Frank Sinatra, Aretha Franklin. 

Situato all’angolo tra la 50th Avenue e la 6th Avenue, questo teatro regala foto super instagrammabili. Io mi sono divertita ad aspettare l’attimo perfetto e a cercare la giusta prospettiva per gli scatti. Oggi il Radio City Music Hall è sicuramente tra le attrazioni più visitate di New York

Visitare l’osservatorio del Top of the Rock: info, costi, consigli sulla visita

Non appena arrivati a New York scommetto che sarete già in possesso di uno dei pass turistici che la città mette a disposizione dei suoi visitatori (qui vi parlo del New York CityPASS). Bene, il Top of the Rock è uno di quei must che quando si visita la Grande Mela non si può non includere nell’itinerario. I lavori all’osservatorio iniziarono nel 1931 e qui fu scattata la famosa fotografia che chiunque ha visto almeno una volta nella vita. Sto parlando della foto degli 11 operai seduti su una trave sospesa nel vuoto ripresi mentre sono intenti a mangiare il loro pranzo. Io ho le vertigini al solo pensiero, ci credete?

Il Top of the Rock fu inaugurato nel 1933 e insieme all’Empire State Building è uno degli osservatori di New York che regalano una vista indimenticabile sulla città e sulle sue attrazioni. 

Top of the Rock

Vedere New York dall’alto è una di quelle cose che andrebbero fatte almeno una volta nella vita. È una città particolare. Un misto di vecchio e nuovo che convivono e sopravvivono al caos, alla velocità, al cambiamento continuo. Ho letto un aforisma qualche tempo fa che diceva che è quasi impossibile affezionarsi a questa città che cambia sempre e troppo in fretta. Ma New York conquista. E quando la si vede per la prima volta dall’alto si ha un colpo al cuore. 

Top of the Rock: prezzo

Il Top of the Rock è incluso nei pass turistici come il CityPASS, quindi per visitarlo vi basterà presentare il biglietto in formato elettronico alla biglietteria, oppure potrete visitarlo pagando la cifra di $38 per gli adulti e $32 per i bambini da 6 a 12 anni. Nei periodi di maggiore afflusso turistico, come le festività, vi consiglio di prenotare la vostra visita con anticipo in quanto potreste essere rimandati al primo orario disponibile. Il primo orario disponibile potrebbero essere due ore dopo o il giorno successivo. 

Io l’ho visitato ad ora di pranzo di un lunedì e sono riuscita ad entrare subito.

Indirizzo e info sulla visita

L’ingresso del Top of the Rock si trova tra la 6th e la 5th Avenue, sulla strada che costeggia il Radio City Music Hall. Noterete l’ingresso da un tappeto rosso. È raggiungibile utilizzando diverse linee metro (B, C, D, F, M) scendendo alla stazione 47-50th Street – Rockefeller Center.

Prima di recarvi alla biglietteria dovrete superare i controlli di sicurezza (attenzione a bottiglie di vetro, accendini, cibo e bevande in generale). Non appena avrete ritirato il vostro biglietto salite fino al mezzanino dove attraverserete una esposizione con foto e informazioni sulla storia dell’edificio e dei suoi costruttori. Qui troverete foto storiche legate alla sua costruzione, alla New York di un tempo. Il bello, però, deve ancora arrivare. 

Sarà quando salirete all’osservatorio che resterete estasiati dalla vista (meteo permettendo, ovviamente). Quando l’ho visitato io il cielo era perfetto. C’erano quelle nuvole che a me piace tanto fotografare, quelle nuvole che a mio parere rendono ancor più belle le foto. In caso di maltempo, comunque, l’osservatorio resterà aperto ma alcune zone delle terrazze potrebbero essere chiuse per motivi di sicurezza. 

Le terrazze dell’osservatorio

L’osservatorio si divide su tre piani, situati rispettivamente al 68esimo, 69esimo e 70esimo piano. Uno dei tre piani si trova completamente all’aperto e regala una vista a 360° su tutta Manhattan. L’osservatorio è raggiungibile con un ascensore, lo Sky Shuttle, che impiega meno di un minuto nel fare 260 metri! Il primo piano dell’osservatorio è composto da una sala interna con finestre panoramiche e due parti all’aperto. Una dà su Lower Manhattan con vista sull’Empire State Building, sulla baia di New York, la Statua della Libertà visibile in lontananza e l’iconico Ponte di Brooklyn. L’altra parte dà su Upper Manhattan con una splendida vista su Central Park e sulla zona nord del distretto. 

Top of the Rock

Salendo sulle terrazze superiori la vista sarà la stessa, ma sarà più emozionante. Soprattutto quando vi ritroverete sull’ultima terrazza all’aperto al 70esimo piano e avrete tutta Manhattan ai vostri piedi. Questa ultima terrazza non ha vetri né ferri di protezione e questo la rende perfetta per le foto! Dal Top of the Rock potrete scattare stupende foto allo skyline e al distretto di Manhattan, foto che quando tornerete vorrete stampare per farne delle gigantografie da appendere in casa. Quando sono stata al Top of the Rock tirava vento e mi sono divertita a scattare foto con il mio vestitino svolazzante che mi faceva sembrare quasi una moderna Marilyn vicino ai binocoli tanto fotografati dell’attrazione. 

Top of the Rock: Consigli utili sulla visita

L’osservatorio del Top of the Rock è aperto 365 giorni l’anno, dalle 8 alla mezzanotte. Potrete scegliere di visitarlo per osservare Manhattan di giorno e quando è illuminata la notte. È aperto, infatti, fino alla mezzanotte. In caso di maltempo o di visita in stagioni non propriamente calde vi consiglio di coprirvi. A quell’altezza il vento può essere davvero forte, quindi se decidete di visitarlo in una giornata abbastanza ventosa portate con voi una sciarpa e un cappottino. 

Non c’è un tempo massimo di permanenza al Top of the Rock, ma mediamente si spendono almeno un ora, un’ora e mezza. Soprattutto se è la prima volta nella Grande Mela. Se è la prima volta che la vedete dall’alto. Ma soprattutto se stavate sognando questo momento da tutta una vita. 

Vi ricordo che potete continuare a seguire le mie avventure sulle pagine social Instagram, Facebook e Pinterest per restare sempre aggiornati su foto e articoli!  

POTREBBE INTERESSARVI ANCHE: 

Comments

    1. Ciao Annalisa, fidati…anche io soffro le vertigini ma non ne hai quassù! 🙂 La vista è talmente bella che passa la paura!

  1. Il top of the rock è meraviglioso! Io l’ho visto in versione natalizia ma anche con le zucche ha il suo perché! Tutti noi siamo cresciuti con il mito di New York!

  2. Il mio punto panoramico preferito di New York. sono rimasta molto delusa dall’Empire e per fortuna poi ci ha pensato il Top of the Rock a farmi tornare il buonumore. Non dimenticherò mai la vista della grande mela da lassù!

    1. All’Empire ci sono stata la sera, con Manhattan tutta illuminata e devo dire che non mi ha affatto delusa!Però la vista dal Top of the Rock è il massimo!

Lascia un commento

EnglishItalian