Domenica al Museo – L’inizitiva che non puoi lasciarti sfuggire.

Domenica al museo visitare gratis musei
Reading Time: 3 minutes

Ciao viaggiatore, scommetto che non è la prima volta che senti parlare dell’iniziativa “Domenica al Museo”, giusto? Bene, se alla mia domanda hai risposto con un sì, andiamo già d’accordo, altrimenti devi assolutamente informarti e dedicare una giornata al mese alla scoperta di luoghi del nostro Bel Paese che ancora non hai visitato. 

Ricordo che, fino alle scuole superiori, non ero affatto interessata alla visita dei musei, anzi. Ogni volta che con la scuola mi portavano a vedere mostre io mi annoiavo e non vedevo l’ora di uscire dal museo. Mi annoiavo, e molto. Finché, grazie all’incontro con una professoressa di Storia dell’Arte (che sempre ricorderò con piacere per avermi avvicinato a questo mondo), l’arte stessa è diventata l’interesse mio maggiore. Ho iniziato ad appassionarmi, a studiarla, tanto da decidere di iscrivermi all’università e di laurearmi in Beni Culturali. Ti sto raccontando questo perché l’Italia è un paese troppo bello e merita di essere scoperto in tutta la sua bellezza, soprattutto da noi Italiani che spesso conosciamo poco o niente del nostro territorio.  

Quante volte ti sei detto “Vorrei tanto visitare quel museo/quel sito archeologico”? Bene, sai che grazie all’iniziativa “Domenica al Museo”, istituita nel 2014 dall’ex Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, ora hai la possibilità di farlo? Puoi visitare musei e siti archeologici gratis, la prima domenica del mese, iniziativa che io trovo assolutamente fantastica! 

Novità previste per il 2019: 

Domenica 6 gennaio saranno ben 480 le istituzioni aperte tra musei, siti archeologici e monumenti. Iniziate a prendere appunti su quali saranno i visitabili gratuitamente in base alla vostra regione cliccando qui. 

Il nuovo ministro dei Beni Culturali ha, però, introdotto delle novità riguardo i giorni di apertura perché non ci saranno più aperture gratuite soltanto nella prima domenica di ogni mese, ma i giorni in totale saranno 20 distribuiti nel corso dell’anno, alcuni dei quali saranno decisi dai direttori di ciascun museo. 

Quando sarà possibile visitare gratuitamente i musei? 

Le giornate che vedranno aperti gratuitamente i musei ai visitatori nel 2019 saranno le seguenti: 

  • 6 gennaio
  • 3 febbraio
  • 3 marzo
  • 6 ottobre
  • 3 novembre
  • 1 dicembre

ma come vi anticipavo, ci saranno delle giornate extra come quelle dal 5 al 10 marzo, giornate che con l’arrivo della primavera intendono riaprire il ciclo turistico avvicinando così turisti e cittadini alla visita di musei e attrazioni. 

Le novità dal punto di vista artistico, però, sono molte e tra queste vi ricordo l’ingresso gratuito per i minori di 18 anni e per gli studenti italiani ed europei (anche se in molte attrazioni vale già questa novità, un esempio è la visita del Colosseo e Foro Romano). Quindi se siete minorenni o studenti vi basterà esibire un documento che lo attesti per entrare gratuitamente in ogni giorno dell’anno. 

Consigli su come organizzare la visita:

Il mio consiglio è quello di pianificare quali sono le attrazioni che vuoi visitare e recarti lì presto al mattino per evitare, come spesso accade, di dover aspettare tanto di quel tempo in coda da ricordare questa esperienza come qualcosa di spiacevole. Innanzitutto, non mettere nel programma di visita troppe cose, ma sappi che riuscirai a visitarne un paio, massimo tre in una giornata e che dovrai comunque fare un pò di coda a ciascuna attrazione. Questo, purtroppo, è il prezzo da pagare. 

Quali monumenti visitare a Roma gratuitamente: 

Se vi trovate a Roma e nel Lazio, sappiate che avrete a disposizione una vasta scelta di attrazioni da visitare (magari di volta in volta) in maniera del tutto gratuita come previsto dall’iniziativa Domenica al Museo. Date sempre un’occhiata al sito delle attrazioni che scegliete di visitare, questo ovviamente vale per i musei e le attrazioni di tutta Italia, poiché molte avranno bisogno della prenotazione della visita online (per alcune il diritto di prenotazione costa 2€). 

Volete un esempio dei luoghi che potrete mettere sulla lista delle cose da vedere? 

  • il sito archeologico di Ostia Antica;
  • le Terme di Caracalla;
  • il Colosseo, Foro Romano e Palatino;
  • il Museo Nazionale Romano Palazzo Massimo;
  • il Museo Nazionale Romano Palazzo Altemps;
  • il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia;
  • Castel S. Angelo;
  • il Museo delle Navi Romane di Nemi;
  • il Monastero di Santa Scolastica;
  • il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina e il Santuario della Fortuna Primigenia;
  • il Museo e Galleria Borghese;
  • la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea;
  • il complesso del Vittoriano;
  • l’Abbazia di San Nilo di Grottaferrata. 

Queste sono, ovviamente, soltanto alcune delle attrazioni visitabili. Per dare un’occhiata all’elenco completo potete collegarvi al sito dei Beni Culturali cliccando qui

Spero di averti incuriosito e di averti fatto venir la voglia di pianificare già da ora le visite del 6 gennaio! 

Lascia un commento

EnglishItalian