Come vestire in Marocco

Reading Time: 5 minutes

Se anche voi, come me prima della partenza, state cercando consigli su Come vestire in Marocco siete nel posto giusto! Prima di partire ho passato mesi alla ricerca di outfit adeguati sui siti più disparati. Non avevo idea di cosa fosse più giusto indossare, cosa avrei dovuto lasciare a casa e cosa fosse un must. Ora che sono tornata dal mio viaggio vi do qualche consiglio che può tornarvi utile. Tutti i suggerimenti presenti in questo articolo sono frutto della mia esperienza. Sta a voi scegliere come vestire in Marocco e scegliere cosa mettere in valigia in base ai vostri gusti. Non c’è un divieto su cosa indossare o meno, è solo una questione di buon senso e di rispetto della tradizione. Un viaggiatore fa anche questo, rispetta il luogo in cui si reca. 

Il Marocco è un paese tradizionalista e anche se si sta aprendo sempre più al turismo seguire alcuni accorgimenti sull’abbigliamento può evitare spiacevoli situazioni. Un esempio? Indossare abiti poco consoni può portarvi ad apprezzamenti indesiderati o a sguardi fastidiosi ed insistenti. 

Innanzitutto va detto che ho visto diversi turisti (o meglio turiste) vestiti in maniera non proprio adeguata. Gonne corte, shorts, canottiere. Bisogna ricordare che ci stiamo recando in un paese musulmano, un paese in cui spalle e gambe sono considerate parti intime del corpo e che quindi è bene coprirle. Bisogna ricordare che stiamo andando in Marocco e non ad Ibiza, quindi lasciate a casa quei bei vestitini estivi che eravate tentate di mettere in valigia. 

Come vestire in Marocco: Il clima

Il Marocco è un paese piuttosto caldo (a meno che vi rechiate qui in inverno) e in estate si raggiungono temperature davvero alte. È un paese dal clima mediterraneo sulle coste, desertico nelle zone interne, e continentale sulle montagne più alte. Quindi capirete che l’abbigliamento dipende molto dal tour che farete. Se volete evitare il caldo, potete scegliere di visitare le città imperiali nei periodi tra marzo-aprile e ottobre-metà novembre.

Come vestire in Marocco: cosa mettere in valigia

In inverno sia sulla costa atlantica che su quella mediterranea potete portare con voi vestiti di mezza stagione, un maglione caldo per le temperature più basse, un impermeabile da usare in caso di pioggia e una giacca. Diverso è il discorso per quanto riguarda le aree montuose o desertiche. Vestiti caldi, una giacca, maglioni e un foulard per coprirsi soprattutto nel deserto.  

In estate avrete sicuramente più scelta! Vestiti leggeri, felpa o maglioncino per la sera, foulard, occhiali da sole, scarpe comode e sandali. E ricordatevi che anche in estate nel deserto c’è una forte escursione termica tra il giorno e la notte quindi portate con voi un maglioncino caldo o una giacca. 

Cosa mettere in valigia: i vestiti

Care donnine, come vi ho già detto lasciate a casa quei vestitini estivi e colorati che pensavate di abbinare alle attrazioni delle belle città marocchine. Prediligete piuttosto abiti lunghi e comodi, gonne lunghe almeno fino al ginocchio, pantaloni, maglie non attillate, scollate e con trasparenze. Evitate canottiere, minigonne e qualsiasi tipo di abbigliamento che sia troppo attillato. Io ho portato con me diversi outfit, alcuni dei quali vi mostrerò nelle foto in basso così potrete farvi un’idea. Per quanto riguarda i maschietti abbigliamento comodo. Shorts, maglia semplice (non canotta, che io trovo davvero orrenda su un uomo), scarpe da ginnastica. 

Come vestire in Marocco

Se volete indossare i vostri abiti estivi lunghi abbinateli a un foulard, ottimo per coprire le spalle e proteggersi anche in caso di forte sole. Se non volete portare con voi il vostro o lo dimenticate a casa tranquille perché in Marocco ne troverete in ogni dove. Colorati, monocolore, tutti così belli! 

Come vestire in Marocco

Consigli su come scegliere gli outfit

Se volete portare con voi vestiti che siano perfettamente abbinabili con i luoghi che state per visitare studiate le location. Provate ad immaginare quale sarebbe il colore perfetto per le diverse tappe del vostro viaggio. Provate a costruire gli abbinamenti da casa, preparando già prima della partenza gli outfit per i diversi giorni di viaggio. Un esempio di come fare? Provate a cercare su Instagram le foto di chi ci è stato prima di voi. Scegliete o scartate i colori, gli abiti e se trovate qualcosa che vi piace salvatela e provate a ricreare l’outfit senza mai copiarlo! Non avrete bisogno di essere la copia di qualcuno, ma semplicemente voi stesse. Copiando non riuscirete a trasmettere chi veramente siete. Quindi sbizzarritevi! Provate ad abbinare cose che già avete, acquistate se necessari nuovi abiti, scarpe, accessori. 

Se come me volete foto super in luoghi da sogno come i riad potete optare per abiti lunghi e da cerimonia. Il risultato è garantito! Io devo ringraziare Aw Bridal per lo splendido vestito ricevuto in collaborazione perché mi ha permesso di sentirmi come una vera principessa! Sul loro sito trovate tanti di quegli abiti che non saprete davvero quale scegliere. 

Riad Itrane

Dormire in un riad in Marocco - Riad Itrane

Come vestire in Marocco: il caftano

Innanzitutto: cos’è il caftano? Si tratta di una tunica leggera e davvero comoda tipica dell’Africa occidentale e del Medio Oriente. Nel corso del tempo il caftano ha avuto una grande evoluzione e oggi se ne trovano di diversi tipi in base al paese. Può essere realizzato in cotone, in seta, in cachemire e può avere o meno decorazioni. 

Per il mio viaggio in Marocco ho avuto la fortuna di collaborare con Maison de Marrakech, una azienda con base a Londra che si occupa della vendita di abbigliamento e arredamento d’interni. Ogni prodotto è realizzato a mano presso un atelier a Marrakech e sul loro sito trovate tuniche per uomo o donna, babouche, lampade, lanterne, tappeti e prodotti cosmetici. Molto bello e comodo il caftano nero in cotone con decorazioni color oro, perfetto per uno shooting in Marocco! 

Come vestire in Marocco

Come vestire in Marocco

Come vestire in Marocco

Come vestire in Marocco: scarpe comode

Per quanto riguarda le scarpe ricordate di portare con voi scarpe comode per le lunghe passeggiate alla scoperta degli angoli e delle attrazioni delle belle città come Marrakech, Fès, Casablanca o Essaouira. Io ho portato con me un paio di scarpe da ginnastica acquistate da Bershka, davvero comode; un paio di sandali e ovviamente delle ciabatte per muovermi all’interno del riad e della camera. 

Accessori

Molto in voga sono le fasce per i capelli. Ne trovate ormai di tutti i colori e tipi in moltissimi negozi. Io ho, ovviamente, acquistato quelle abbinabili ai miei vestiti. Ho portato con me uno zainetto comodo. E per finire bracciali, collane e orecchini. Tutto in stile bohémienne. 

Seguite la mia pagina Facebook e Instagram per non perdere le foto dei miei viaggi! 

Questa articolo ti è piaciuto? Condividilo su Pinterest. Pinna l’immagina qui in basso! 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Comments

  1. Sto seguendo i tuoi post sul Marocco e devo dire che questo è particolarmente simpatico. Non avevo mai pensato di abbinare il colore dell’abito al luogo da visitare! Però è una bella idea come è bellissimo il kaftano che indossi nella foto!

    1. Oramai quando viaggio guardo anche l’instagrammabilità dei luoghi ahah sembra da pazzi ma ci sta. Anche se piace anche a me mettere su la prima cosa che capita e godermi il posto senza pensare troppo al mondo digitale!

  2. Mamma mia! Mi hai fatto ricordare del caldo estivo durante il tour delle citta’ imperiali, ormai 16 anni fa… indubbiamente il tuo post e’ molto utile per organizzare il viaggio!

    1. Grazie Chloe! 🙂 Sono felice tu abbia trovato utile il mio commento. Comunque faceva caldo anche a marzo quindi immagino in estate

  3. Che carino questo articolo e direi piuttosto utile! Io non sono ancora mai andata in Marocco, ma una delle cose che più mi attira è l’outfit. Prima di partire per un viaggio penso sempre a cosa indossare, qui sicuramente indosserei vestiti lunghi e fasce per la testa come se non ci fosse un domani 🙂

  4. Anche a me è capitato, in Marocco così come in altri paesi musulmani, di vedere turisti vestiti (o meglio dire s-vestiti) in maniera poco consona e non riesco proprio a concepire questa esigenza di andare contro al rispetto per la cultura di un luogo. Ci sono molti modi per vestirsi bene ed essere “instagrammabili”, se proprio ne senti l’esigenza, anche senza mostrare cosce e decolletè ! E tu lo hai dimostrato con i tuoi stupendi e coloratissimi outfits! 🙂 Ottimi consigli

    1. Ciao Valentina, grazie mille per il tuo commento! 🙂 Sì, diciamo che il rispetto (quando si è viaggiatori) per il luogo che si visita è la prima cosa. Poi viene il resto. Che poi in molti non hanno ancora capito che non bisogna per forza svestirsi per essere “instagrammabili” ahah

  5. I tuoi outfit sono sempre spettacolari! Mesi fa, io ho avuto difficoltà per scegliere l’abbigliamento adatto per andare in un altro paese musulmano, l’Oman. Lì ci sono i wadi, dei corsi d’acqua dolce dove si può fare il bagno, e non è stato affatto semplice capire come vestirmi per essere rispettosa della loro cultura. Online purtroppo si trovano moltissime fotografie o video di ragazze in bikini… ovviamente il bikini NON è rispettoso della cultura musulmana! Gli Omaniti sono molto tolleranti, ma questo non è un buon motivo per essere irrispettosi… alla fine cercando e cercando online, avevo trovato come abbigliamento adatto un costume intero con shorts tipo quelli da surf ed eventualmente una maglietta sopra.
    Mi sono dilungata, volevo solo dire, in poche parole, che il tuo articolo mi sembra davvero utilissimo!

    1. Grazie Virginia! 🙂 Mi fa molto piacere leggere il tuo commento. Essere rispettosi per un viaggiatore dovrebbe essere alla base di un viaggio. Se manca il rispetto non si è viaggiatori. Il viaggiatore entra in contatto con la cultura locale e lo fa in primis rispettandola.

  6. Mamma mia, che outfit stupendi! Hai davvero un ottimo gusto per l’abbinamento dei colori e poi c’è da dire che stai bene con tutto!
    Quelli su come vestirsi in un paese potrebbero a prima vista sembrare consigli scontati, ma io li trovo sempre molto utili. Sia per non farsi cogliere impreparati dal clima (io una volta sono andata in Norvegia a giugno e sono quasi morta di freddo per colpa di chi mi aveva detto che era arrivata l’estate) sia per non mancare di rispetto alla gente del posto. Gli uomini in canotta non si possono vedere proprio 😂

    1. Ahahahah vero 🙂 Orrendi con le canotte (non me ne vogliano i maschietti che leggono il commento)! Comunque grazie per i complimenti!

  7. Molto belli i tuoi consigli sull’abbigliamento. Ammiro sembra chi riesce ad essere ben vestita in viaggio. Io mi sento sempre un po poco sofisticata…ma lo sono anche nella vita quotidiana.

    1. Io ti dirò, nella vita quotidiana vesto molto casual. Ma quando viaggio, anche per una questione legata al blog e ai social (e a quello che vorrei far diventare il mio lavoro) cerco sempre di utilizzare un abbigliamento particolare e che sia bello da vedere ahah

  8. Molto belli questi tuoi outfit 🙂 Anche io quando sono stata in Marocco ho optato per abiti lunghi e morbidi (in modo da coprire braccia e gambe e da non sottolineare le forme) e leggeri (per non patire troppo caldo). Mi piacciono molto gli accessori che hai utilizzato per arricchire questi tuoi look.

  9. Terrific article! This is the type of info that are supposed to be shared around the
    web. Shame on the seek engines for not positioning this submit
    upper! Come on over and visit my website .

    Thank you =)

Lascia un commento

EnglishItalian