Cosa vedere a Castel Sant’Angelo – Roma. Guida alla visita.

Reading Time: 5 minutes

Castel Sant’Angelo, conosciuto anche come Mausoleo di Adriano, è uno di quei monumenti che se si visita Roma bisogna includere nell’itinerario. Vuoi per la bellezza, vuoi per la storia e le tante curiosità ad esso legate. Vuoi per la vista pazzesca che si gode dalle sue terrazze e per la vicinanza a San Pietro. Insomma, i motivi per visitarlo sono tanti

Scommetto che inorridite se vi dico che io l’ho visitato soltanto un paio di anni fa, giusto? Quante volte è capitato a voi di pensare “Vivo qui, posso visitarlo o vederlo quando voglio” ma concretamente di non riuscire a farlo? Purtroppo questo è uno dei motivi per cui, spesso, si conoscono meglio posti lontani da casa o almeno a questi si dedica più attenzione. La vicinanza a luoghi d’interesse ci spinge a pensare che sono lì, prima o poi una visita la faremo. Bhé, con Castel Sant’Angelo è stato così fin troppe volte. 

Un bel giorno di sole però ho deciso di visitarlo e di approfittare della giornata per fare una passeggiata. E sono felice di averlo fatto, davvero! Si tratta di un monumento davvero affascinante e visitarlo è davvero un’esperienza speciale

Castel Sant'Angelo Roma - Cosa vedere

Un pò di storia 

Conoscete qualche nozione storica riguardo Castel Sant’Angelo? Innanzitutto ha origini romane e accompagna Roma e la sua storia da circa 2000 anni, costruito per volere dell’imperatore Adriano come mausoleo, quindi monumento funerario, per sé e la sua famiglia. Adriano probabilmente si era ispirato al Mausoleo di Augusto e l’opera che fece realizzare era davvero imponente. Inizialmente il Mausoleo era costituito da una base quadrata sormontata da un tamburo con sulla sommità una quadriga guidata dalla figura dell’imperatore. Chissà quanto doveva esser bello! 

La fortuna ha voluto che, a differenza degli altri monumenti di Roma, non fu usato come cava di materiali da costruzione durante il Medioevo. Ma ciò che vediamo ora è comunque il frutto delle modifiche che nel corso dei secoli l’hanno interessato. Passò dall’essere un monumento funebre prima ad un avamposto fortificato poi, fino alla sua trasformazione in carcere e in residenza rinascimentale. 

Situato sulla sponda destra del fiume Tevere e di fronte al bellissimo Ponte Sant’Angelo, è legato in particolar modo ai Papi che si susseguirono nel corso del tempo nel vicino Vaticano.

Castel Sant'Angelo Roma - Cosa vedere

Castel Sant'Angelo Roma - Cosa vedere

Origine del nome 

Una leggenda narra che, durante la pestilenza che colpì Roma nel 590, San Gregorio Magno organizzò una processione per auspicare la fine del flagello. Arrivato nei pressi del Castello, qui comparve sulla sommità dell’edificio San Michele Arcangelo che ringuainava la spada, indicando così la fine della pestilenza. Da quel momento la fortezza assunse il nome odierno. 

Visitare Castel Sant’Angelo 

La visita a Castel Sant’Angelo inizia con uno sguardo sul cuore dell’edificio: il mausoleo romano. Restaurato il più fedelmente possibile, questo conduce attraverso un atrio e una a rampa elicoidale alla cosiddetta Sala Imperiale, la sala in cui si conservano le ceneri della famiglia imperiale. Il mausoleo romano occupa i primi tre livelli dell’edificio ed è qui che si trovavano le famose “Prigioni Storiche”, le prigioni realizzate per volere di Papa Alessandro VI Borgia in cui furono imprigionati molti personaggi storici, tra cui Benvenuto Cellini. I prigionieri che non ricevevano la grazia venivano giustiziati in quello che oggi è il Cortile dell’Angelo. In questo cortile potrete osservare una statua che rappresenta San Michele Arcangelo, inizialmente posta sulla sommità dell’edificio.

Castel Sant'Angelo Roma - Cosa vedere

Castel Sant'Angelo Roma - Cosa vedere

Per raggiungere il Cortile dell’Angelo che si trova al livello 4, passerete su quello che era il camminamento di ronda tra i bastioni dedicati ai quattro evangelisti. Salendo ai livelli superiori si incontrano il cortile con il pozzo, le sale di Alessandro VI, i bellissimi ambienti rinascimentali ricchi di affreschi come la Sala Paolina, le logge, la biblioteca, la Sala del Tesoro con i suoi armadi e forzieri fino ad arrivare sulla sommità. È qui che si trova la Terrazza dell’Angelo da cui si può osservare tutta Roma, con le sue tante cupole, fra cui prima fra tutte quella di San Pietro. 

È proprio a San Pietro e al Vaticano che Castel Sant’Angelo è strettamente legato nella sua storia. Quando il castello, dopo varie vicissitudini, fu in mano alla famiglia Orsini fu collegato al Vaticano con il cosiddetto Passetto di Borgo, visitabile in estate. In questo modo i papi potevano rifugiarsi nella fortezza in caso di attacchi da parte di nemici, in quella fortezza che al tempo delle invasioni barbariche aveva difeso Roma. 

Castel Sant'Angelo Roma - Cosa vedere

Castel Sant'Angelo Roma - Cosa vedere

Orari e prezzo del biglietto 

Castel Sant’Angelo è situato in Lungotevere Castello, 50. 

ORARI

Tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30
Chiuso il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre, salvo aperture straordinarie disposte dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo che saranno rese note sul sito web.

Biglietto di ingresso:

INGRESSO
Intero  € 14,00*

Ridotto € 7,00*
Cittadini dell’Unione Europea tra i 18 e i 25 anni

Gratuito per minori di 18 anni

* Il prezzo del biglietto è soggetto a variazioni in occasione di mostre
È possibile effettuare il pagamento anche con Bancomat, Visa, MasterCard e Maestro

Per avere maggiori informazioni sulla visita ti consiglio di visitare il sito ufficiale cliccando qui

PS: Sai che puoi approfittare dell’iniziativa “Una domenica al museo” per visitarlo? Dai un’occhiata a questo articolo

Lascia un commento

EnglishItalian